Comune di Rose (CS) » Rose » Monumeti » Chiesa Madre

 

NUOVO ALBO - PUBBLICAZIONI DAL 04/11/2015

 

albo pretorio

 

ALBO CON PUBBLICAZIONI FINO AL 03/11/2015

 

albo

 

NUOVA TRASPARENZA - PUBBLICAZIONI DAL 20/11/2015

Amministrazione Trasparente

 

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE CON PUBBLICAZIONI FINO AL 19/11/2015

Amministrazione Trasparente

avcp

atti

REGOLAMENTI

inc est

cc

servizi

organi di governo

uffici

contatti

Fatturazione Elettronica

TRIBUTI

cambio residenza

Sportello Unico per le Attività Produttive

MUE

MOD SUAP

 

 

Chiesa Madre

La chiesa Madre è a tre navate di pianta a croce latina. I primi documenti che registrano la presenza della chiesa sul territorio di Rose risalgono al XIII - XIV. Il Vescovo di Bisignano nel 1259 in un documento che censiva i luoghi di Rose dedicati al culto scriveva della presenza della Chiesa Matrice di Santa Maria Assunta.

... in passato alla Chiesa Matrice sono stati attribuiti altri nomi, come risulta da alcuni documenti: la Chiesa di San lorenzo, S, Maria dell'Orto, ... Ecco cosa scriveva il Sindaco di Rose nel 1827: "In questo comune esiste una Chiesa rurale che ha il nome di S. Maria dell'Orto, che è un romitolo che si mantiene con la dedizione dei fedeli. La fabbrica della Chiesa è isolata, ... nel solo giorno della festa padronale vi si celebra Messa. Dista dall'abitato un quarto di miglio. La chiesa Matrice di Santa Maria Assunta è adagiata dentro il caseggiato e sovrasta la Piazza dedicata a Gaetano Argento. La Cappella dell'altare maggiore è in onore della Madonna Assunta. Nelle navate si dipanano diverse cappelle (S. Rita, Sacro Cuore, S. Vincenzo Ferreri, ...) Nella chiesa diverse pietre sepolcrali ricordano i defunti che vi sono sepolti ... Intorno agli ingressi della chiesa si dipana il Cimitorio (Cimmitorio). Sul lato destro della chiesa c'è la torre Campanaria, è una struttura a forma rettangolare con delle aperture laterali. Nella torre sono custodite due maestose campane. La chiesa è stata diverse volte distrutta dai terremoti ma è stata sempre restaurata e abbellita, grazie alla pietà dei fedeli. Solo il terremoto del 1980 è riuscita a piegarla, infatti dall'allora la chiesa è chiusa al culto. I fedeli si stanno impegnando per restaurarla ma questa volta i danni sono notevoli, c'è bisogno di più risorse. In diversi libri e quadri è stata riprodotta e ricordata la Chiesa. Ecco un esempio tratto da un libro (Rose il Paese delle memorie) di Peppino De Rose con le illustrazioni di Eugenio Cenisio. campane chiamanti a novena ... dall'alto ... del vecchio e tozzo campanile ...

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.091 secondi
Powered by Asmenet Calabria